Cambiamenti di vita: per chi vive una “rivoluzione esistenziale”

“Il compito più difficile nella vita è quello di cambiare se stessi” (Nelson Mandela)

Quante volte si sente il desiderio di cambiare la propria vita? Quante volte si desidera lasciare il passato alle spalle e andare avanti?

Oppure avviene il contrario: qualcosa di importante intorno a sé cambia inaspettatamente trovandoci impreparati. Può essere la fine di una storia d’amore, un lutto, la menopausa, una malattia. Anche degli eventi attesi, come un trasloco, un matrimonio, la nascita di un bambino, possono essere vissuti in modo diverso da come ci si sarebbe aspettati.

Che cosa hanno in comune i cambiamenti di vita?

Cambiamenti di vita_Puzzle

Queste situazioni, apparentemente opposte, sono in realtà vicine per un elemento comune: il bisogno di trovare in sé delle nuove risorse, delle nuove strategie per affrontare la realtà e saper così gestire i cambiamenti di vita.

La nostra attenzione è spesso focalizzata all’esterno, alle circostanze della propria vita, e si tende a pensare che la nostra felicità, o la nostra infelicità, dipenda da questi fattori esterni. Ma se davvero si desidera cambiare il proprio mondo è necessario ripartire da sé.

Cosa fare per gestire i cambiamenti al meglio?

Cambiamenti di vita_Donna feliceDiventare consapevoli di se stessi e della propria storia permette di imparare a riscriverne il corso. Un percorso psicoterapeutico può aiutare a leggere la propria storia con occhi nuovi, a scorgere la bellezza in ciò che siamo e a trovare nuove modalità di relazionarsi agli altri e di affrontare i cambiamenti di vita.

A volte non si prende in considerazione l’idea di intraprendere una psicoterapia a causa di alcuni pregiudizi sulla psicologia. Riconoscerli può aiutare a superarli e a non perdere opportunità preziose per riprendere in mano la propria vita.